OMELIA PER IL MARTEDÌ DELLA XX SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (5)










OMELIA PER IL MARTEDÌ DELLA XX SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO

TEMA: Sacrifica il tuo guadagno terreno per il bene del guadagno celeste

CURA DI: don Justin Nzekwe

OMELIA DI MARTEDI’ 16 AGOSTO 2022

 

Nella lettura del Vangelo di oggi, Gesù parla di come le ricchezze possano essere un ostacolo per entrare nel regno di Dio. Gesù dice: “È più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno di Dio”. Gesù non stava condannando né le ricchezze né i ricchi. Dopo tutto, Dio è il donatore di ogni bene, compresa la saggezza per creare ricchezza. L’insegnamento di Gesù implica che la porta d’ingresso al cielo è molto stretta e che solo coloro che sono in grado di tagliarsi e di umiliarsi possono accedervi. Le ricchezze aumentano le nostre dimensioni e i nostri possedimenti e rendono difficile l’ingresso nel regno di Dio. Più diventiamo ricchi, più siamo ossessionati dall’ottenere di più. Gesù vuole che ci guardiamo dai pericoli insiti nelle ricchezze: avidità, orgoglio, autosufficienza e desiderio di controllare tutto. Le ricchezze possono farci pensare che non abbiamo bisogno di Dio e che con il denaro possiamo risolvere ogni problema sulla terra. Tuttavia, non siamo peccatori solo perché siamo ricchi. Gesù stava piuttosto predicando la necessità di distaccarci dalle ricchezze. Possiamo essere ricchi senza permettere alla nostra ricchezza di controllarci. Tuttavia, la ricchezza più grande è la ricompensa di seguire Cristo in modo disinteressato. Quando Pietro chiese a Gesù cosa avrebbero potuto guadagnare seguendo Cristo, Gesù rispose: “In verità io vi dico: voi che mi avete seguito, quando il Figlio dell’uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, alla rigenerazione del mondo, siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù d’Israele”. Possiamo effettivamente sacrificare alcuni dei nostri guadagni mondani per amore del guadagno celeste. Se sappiamo quanto sia temporanea la nostra vita sulla terra, dedicheremo più tempo a preparare la nostra casa permanente in cielo, dove vivremo in eterno. Preghiamo in questa santa messa che Dio ci dia lo spirito di contentezza affinché non permettiamo ai nostri beni terreni di controllarci, ma che ci permettano di avvicinarci a Dio e di ereditare il regno di Dio nei cieli, Amen.




Dearest Friend of Homily Hub, We need about $1350 to pay up our subscription debts. We do not only publish the Word of God, we also have a charity Foundation. We accept donations as low as $5. Please, listen to the voice of God in your heart, you could be an answer to our prayers to God. You can also send checks. Fill the simple form below to Donate>>>