FR. OMELIA DI JUSTIN PER LA FESTA DI SAN GENNAIO (Italia)










FR. OMELIA DI JUSTIN PER LA FESTA DI SAN GENNAIO

TEMA: NON SEI SOLO

CURA DI: DON JUSTIN NZEKWE

OMELIA DI LUNEDI’ 19 SETTEMBRE 2022

 

Come cristiani, ogni volta che attraversiamo difficoltà e sofferenze, dobbiamo ricordare che non siamo soli. Quando sentite dolore sul vostro corpo, ricordate che Gesù ha sopportato il dolore dei chiodi e della corona di spine. Quando vi sentite insultati, ricordate che la gente sputava a Gesù e lo insultava molte volte. Quando i vostri cari vi fanno del male, ricordate che anche Pietro, il capo degli apostoli, ha rinnegato Gesù. Se la gente vi odia, ricordate che molti farisei e sadducei odiavano Gesù e complottarono persino per ucciderlo senza motivo. Quando vi sentite deboli e legati, ricordate che Gesù si sentiva così stanco sulla via del Calvario che cadde tre volte mentre portava la sua croce. Quando avete paura, ricordate che gli apostoli, dopo la morte di Gesù, erano così spaventati da doversi chiudere in una stanza per giorni. Ogni sofferenza che si presenta a noi come cristiani dovrebbe essere in grado di renderci più forti nella fede, invece di farci perdere la speranza. Ogni volta che ci ricordiamo che Gesù comprende le nostre sofferenze ed è sempre pronto ad aiutarci, ci dà un segno di sollievo. Gesù nella lettura del Vangelo ha detto ai suoi discepoli: “Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osser vato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma tutto questo vi farà a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato”. Spesso pensiamo che coloro che attraversano persecuzioni e problemi siano quelli odiati da Dio. E anche i nostri nemici pensano che la morte sia il danno più grande che possono farci. La prima lettura del libro della Sapienza ci ricorda che “Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio, nessun tormento le toccherà. Agli occhi degli stolti parve che morissero; la loro fine fu ritenuta una sciagura, la loro dipartita da noi una rovina, ma essi sono nella pace. Anche se agli occhi degli uomini subiscono castighi, la loro speranza è piena di immortalità”. San Gennaro, che oggi festeggiamo, fu perseguitato a causa della sua fede, ma oggi è diventato una fonte della grazia di Dio qui sulla terra. Non solo gode ora dell’immortalità in cielo, ma attraverso di lui molte persone hanno ricevuto miracoli qui sulla terra. In questa santa messa preghiamo per l’intercessione di San Gennaro affinché possiamo ricevere un miracolo che rafforzi la nostra fede in Dio. Preghiamo anche per la grazia di servire Dio fedelmente e di essere degni di ereditare il suo regno in cielo nell’ultimo giorno. Amen.




Dearest Friend of Homily Hub, We need about $1350 to pay up our subscription debts. We do not only publish the Word of God, we also have a charity Foundation. We accept donations as low as $5. Please, listen to the voice of God in your heart, you could be an answer to our prayers to God. You can also send checks. Fill the simple form below to Donate>>>