OMELIA DI VENERDI’ XXI SETTIMANA DEL CICLO DEL TEMPO ORDINARIO II (2)










OMELIA DI VENERDI’ XXI SETTIMANA DEL CICLO DEL TEMPO ORDINARIO II

TEMA: LA SAGGEZZA DI DIO

A CURA DI: Don Justin Nzekwe

OMELIA DI VENERDÌ 26 AGOSTO 2022

 

La sapienza di Dio si trova di solito in luoghi insospettabili. È diversa dalla saggezza del mondo. Le vie di Dio sono diverse dalla logica della mente umana. Più cerchiamo di capire Dio con la nostra mente limitata, più diventiamo confusi. L’intelligenza umana è fuorviante e a volte ci porta lontano da Dio. Il segreto del regno di Dio è semplice, ma nascosto agli occhi di chi si affida alla sola saggezza umana. Gesù ha usato l’immagine di un bambino per insegnarci l’innocenza di un cristiano che aspira ad andare in cielo. Ha usato l’immagine delle cinque vergini sagge per insegnarci l’importanza di essere sempre preparati come cristiani. E l’immagine delle cinque vergini stolte per insegnarci i pericoli dell’essere negligenti e non sufficientemente preparati per il regno di Dio.

Tuttavia, nella prima lettura di oggi, Gesù ci ha presentato l’immagine della croce come simbolo di redenzione. Prima dell’incarnazione, la croce era un simbolo di colpa e di punizione per i crimini. I criminali venivano crocifissi sulla croce, dove morivano in modo vergognoso. Oggi la croce si trova in ogni chiesa come simbolo della nostra salvezza. La stessa croce disprezzata dalla gente molti anni fa, oggi è il simbolo della salvezza umana. San Paolo ci ricorda che “mentre i Giudei chiedono segni e i Greci cercano sapienza, noi invece annunciamo Cristo crocifisso: scandalo per i Giudei e stoltezza per i pagani; ma per coloro che sono chiamati, sia Giudei che Greci, Cristo è potenza di Dio e sapienza di Dio. Infatti ciò che è stoltezza di Dio è più sapiente degli uomini, e ciò che è debolezza di Dio è più forte degli uomini”. La nostra salvezza non può più essere separata dal Cristo crocifisso. Molti di coloro che hanno cercato di impedire la diffusione del cristianesimo perché ritenevano una stoltezza essere cristiani, oggi non ci sono più, eppure la Chiesa è ancora viva e attiva. Pertanto, non lasciatevi distrarre da coloro che pensano che andare in chiesa sia una perdita di tempo. Non fatevi distrarre da chi vi dice che non è necessario pregare sempre. Aggrappatevi al Cristo crocifisso che ci guarda ogni giorno dal santuario con amore. Gesù continua a ricordarci ogni giorno che è morto sulla croce per il nostro bene e che se possiamo venire da lui, ci salverà attraverso la vittoria della croce. In questa santa messa preghiamo per la grazia di cercare la saggezza divina per permetterci di comprendere il segreto del regno di Dio e poter ereditare il regno di Dio in cielo nell’ultimo giorno.




Dearest Friend of Homily Hub, We need about $1350 to pay up our subscription debts. We do not only publish the Word of God, we also have a charity Foundation. We accept donations as low as $5. Please, listen to the voice of God in your heart, you could be an answer to our prayers to God. You can also send checks. Fill the simple form below to Donate>>>