FR. OMELIA DI JUSTIN PER VENERDÌ DELLA XXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO CICLO II (3)










FR. OMELIA DI JUSTIN PER VENERDÌ DELLA XXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO CICLO II

TEMA: ESSERE CONCENTRATI COME CRISTIANI

CURA DI: Don Justin Nzekwe

OMELIA DI VENERDÌ 9 SETTEMBRE 2022

 

Uno dei più grandi errori che commettiamo come cristiani è quello di confrontarci con gli altri. Questo atteggiamento ci fa pensare che stiamo facendo abbastanza sforzi, e quindi iniziamo gradualmente a rilassarci e il più delle volte perdiamo persino la concentrazione. San Paolo, nella prima lettura, usa l’esempio di un corridore in una gara di atletica per insegnarci l’importanza di essere concentrati come cristiani. Dice: “Non sapete che, nelle corse allo stadio, tutti corrono, ma uno solo conquista il premio? Correte anche voi in modo da conquistarlo!”. I corridori si disciplinano facendo tanti allenamenti, sono selettivi in ciò che mangiano e si prendono del tempo per studiare come vincere la gara, così anche i cristiani dovrebbero essere in grado di mettere tanta energia e impegno nel loro cammino con Dio. Quindi, se i corridori fanno tutti questi sacrifici solo per vincere una ricompensa che ha solo un valore terreno, che dire di noi la cui ricompensa è sia terrena che eterna? Non dovremmo essere in grado di impegnarci di più nella nostra crescita spirituale?
Tuttavia, la lettura del Vangelo ci mette in guardia dall’essere ipocriti. Gli ipocriti sono coloro che si rifiutano di fare un’auto-introspettiva della propria vita. Sono coloro che guardano solo all’esterno, ma hanno tanta paura di guardarsi dentro. Gesù chiese: “Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio?”. Giudicare gli altri come peccatori non fa di te un santo. Anche dire cose negative sugli altri non fa di te un santo. Un Santo è colui che riconosce la propria debolezza e continua a fare sforzi personali ogni giorno. Un Santo è colui che ha compassione dei peccatori e cerca di aiutarli senza giudicarli. Un Santo è colui che sa di avere ancora bisogno di Dio nella sua vita e fa ogni sforzo per rimanere sempre più vicino a Dio. Un santo è colui che può fare una valutazione imparziale del suo rapporto personale con Dio e si sforza di migliorare ogni giorno. Ovviamente, i santi non sono ipocriti che pensano di essere perfetti, mentre davanti a Dio sono peccatori. Dio è molto interessato ai nostri sforzi e se vede che ci sforziamo onestamente, ci concederà la grazia di essere cristiani migliori. Preghiamo quindi in questa santa messa per la grazia di rimanere concentrati nel nostro cammino cristiano senza essere distratti dalle cose temporali di questo mondo, in modo che dopo il nostro viaggio terreno riceveremo la ricompensa della vita eterna, Amen.




Dearest Friend of Homily Hub, We need about $1350 to pay up our subscription debts. We do not only publish the Word of God, we also have a charity Foundation. We accept donations as low as $5. Please, listen to the voice of God in your heart, you could be an answer to our prayers to God. You can also send checks. Fill the simple form below to Donate>>>